venerdì 16 gennaio 2015

416 - PORGENDOSI

Porgo la faccia per farmi conoscere
mia carta d'identità stropicciata dagli anni,
strattonata dal tempo, alterata dagli eventi.

Se ci leggi quello che vorresti
con i tuoi sogni, con le tue speranze
la terrai vicina
tentando insieme
un viaggio verso un sogno
che avevamo, che credevamo
abbandonato
tra problemi, ansie, paure
fra le lame degli orologi
e solo col tempo
leggerai chi veramente sono
e finalmente
lo capirò anch'io.

Vedremo
se ci getteremo tra la folla
continuando a cercarci
in un nuovo oggetto utile
o se ci perdoneremo
i milioni di difetti
per viverci assieme,
con quei pochi pregi.

Senza farci sfuggire
tra le dita.
.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.