venerdì 30 dicembre 2011

122 - IN NUOVO SGUARDO




Guarda oltre i tuoi desideri
oltre il tuo interesse
oltre i muri
espandi la mente
praterie della conoscenza
oceani del sapere
diventano angusti cortili
se incanalati da sovrastrutture
scolastiche imposizioni di altri
essenza è conoscenza di sé
oltre tutto, oltre tutti
trovi una persona libera
sei tu.

121 - NOI

tu
e io
delle volte sembra tutto inutile
invece poi mi accorgo che non lo è
e siamo parte d'un immenso mosaico
col nostro comportamento possiamo influenzare l'insieme
in un senso buono o cattivo
si può aiutare l'universo a essere migliore,
quindi se rimani è meglio per tutti.

domenica 18 dicembre 2011

120 - DENTRO CERTI SGUARDI

Chiusi
dentro sacchi di pelle
dentro gabbie di ossa.

La comunicazione
ci fa sentire
meno solitari.

Nello sguardo d'un estraneo
un lampo d'intesa
comunica speranza
d'essere parte d'un insieme.

In fondo
non vorremo mai esistere
in solitudini
vaganti.

Solo in un lampo dello sguardo
possiamo vedere chi è
quel prigioniero
del sacco di pelle, della gabbia di ossa.

Magari toccarlo
amarlo
penetrarlo
per sentirsi più vicini
tra le gabbie.

venerdì 2 dicembre 2011

119 - DIO DENARO

Soldi, per la maggior parte delle persone sono Dio, la luce che li guida e fa vedere loro le cose come giuste, se distruggere una foresta porta denaro vedono Dio nel distruggere la foresta.
Se percepiscono che tu hai i soldi diventi affascinante e attraente, sei illuminato da Dio, ti amano anche se sei vecchio e putrefatto.
La luce divina è il denaro, Dio Denaro che devoti pregano nelle nuove chiese: i centri commerciali.
Ma come in ogni religione Dio ti illude e ti fa correre verso di lui sperando in un paradiso che verrà, quando ti appropri di qualcosa che desideravi la felicità è un attimo e poi ecco che ti manca qualcos'altro, allora corri corri per procurarti nuovo denaro e raggiungere un nuovo obiettivo, e così per sempre, distruggendo te stesso e il mondo.

118 - COMPLIMENTI

Siamo scimmie evolute
ma presuntuose
animali sociali
che vorrebbero essere indipendenti dalla società
contraddizioni viventi.

Uno sguardo o una parola di apprezzamento
gonfiano il petto d'orgoglio
rilassano il sistema nervoso
piace piacere
ed essere apprezzati dagli altri
perché in fondo in fondo
siamo solo
delle vere teste di cazzo,
ma delle teste di cazzo
sole.