giovedì 30 giugno 2011

53 - SBIRRI

Accendo la tv: sbirri, sbirri ovunque, belli, bravi, intelligenti, simpatici.
Esco di casa: sbirri, sbirri ovunque, un poco meno belli, bravi, intelligenti, simpatici.
Possono: fermarti, legarti, imprigionarti, toglierti tutto quello che hai di più caro.
Lo possono fare in qualunque attimo della tua vita, ogni secondo, ogni giorno.
Anche se non hai fatto niente: errore giudiziario o stavi antipatico a qualcuno.
Possono in ogni momento perquisirti infilandoti le mani dentro: casa, automobile, borsetta, tasche, orecchie, naso, gola, figa, culo.
E se per qualche motivo protesti ti sfondano la calotta cranica a manganellate.
Ma ti amano, lo fanno per il tuo bene, per far rispettare le regole, sono pagati da te, sono tuoi dipendenti, come potrebbero non amarti.
Tu sta sempre zitto, rispetta le regole prestabilite e quando vedi uno sbirro bacialo delicatamente sulla bocca sussurrandogli: "Ti amo sbirro".
Vedrai che i suoi occhi si illumineranno di ulteriore amore per te.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.