mercoledì 12 aprile 2017

625 - UOMINI DI SABBIA

Questa è una terra
di uomini di sabbia
nel vento del tempo
parlano di cose concrete
mentre volano via
le loro cellule
le loro parole
le loro storie.

Rimangono
la terra e il vento
mentre la sabbia è altrove
e le persone svanite
vivono nei pensieri
in
nuovi cumuli
di sabbia
tra forse e leggende
cangianti
granelli nelle bufere
eternamente
labili.

Qui ci si aggrappa
ai mattoni e al cemento
si abbattono alberi
si costruiscono case
per sentirsi qualcuno
per illudersi
cercando di perpretare
con i figli
la propria idiozia.

Solo chi si fa vento
esiste.




Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.