domenica 2 aprile 2017

623 - L'IRRUZIONE

Il rapinatore premeva la fredda canna della pistola sulla tempia della bionda barista.
La polizia era davanti al locale, stava per irrompere in forze nel locale.
Lui arretrò, riparandosi dietro l'ostaggio, fino a entrare in cucina; trovò il cuoco cinese che alzò le mani, tenendo ancora il coltello nella destra, rimase bloccato dalla paura, incapace di emettere una parola; il rapinatore prese la barista sollevandola da terra e la fece uscire dalla finestra sul retro, saltò anche lui fuori, tenendole sempre puntata la pistola, corsero fino alla macchina.
Il cuoco cinese si avvicinò alla porta, cercava con tutte le forze di gridare, finalmente ci riuscì, urlò: "HO PAULA!"
La polizia, vedendo solo la sua sagoma attraverso il vetro opaco della porta, fece fuoco, abbattendolo.
Entrarono in cucina, un poliziotto prese la trasmittente e disse alla centrale: "Abbiamo abbattuto il rapinatore, si era travestito da cuoco cinese, però non c'è nessuna traccia dell'ostaggio Paula Ronaldi."


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.