martedì 25 aprile 2017

629 - RIPORTANDO

I poeti accorti
subiscono torti
scrivono scritti corti
li scrivono esistendo storti
cercando conforti
nei pensieri più contorti
riversati con parole forti
ma serviranno (forse) solo da morti
come concime negli orti
dei pensieri risorti
o per sognare d'abbandonare i porti
senza che il vento mai ci riporti.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.