mercoledì 2 novembre 2016

592 - SEMI DI PANICO

Pezzi di paure
proprie e altrui
schegge di mille battaglie
sedimenti e nuovi arrivi
nervi lacerati
il cervello va per conto suo
ansie, panico
senza apparenti motivi
impulsi impazziti
troppe le schegge conficcate nei nervi
trovi rifugio in uno stato di dormiveglia
insensibile
perenne flebo di morfina
sfuggendo da una realtà non tua
verso una tua irrealtà
dimentichi tutto e tutti.

Cancellando anche te stesso
ti ritrovi.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.