venerdì 4 novembre 2016

593- IL CAGNACCIO DELLA BASSA

Sono un cane randagio
nella bassa padana
tra una vita di afe e nebbie
ferite e incomprensioni
solitudini e calci del destino.

Diffido di chiunque
ringhio a chi mi guarda
non me ne importa di nessuno
di niente
e neanche di me.

Se qualcuno mi fa una carezza
batto la coda
ma subito dopo mi chiedo
dove sta la fregatura.

Noi cagnacci della bassa
ci si abitua così.










Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.