domenica 9 agosto 2015

467 - NON SO CHE DIRE

Non so più che dire
le parole
mi suonano vuote e già dette
non mie
abusate, stuprate, ammazzate
rimangono solo nei gesti necessari
significati concreti
ma banalmente funzionali
o probabilmente
siamo noi funzionalmente banali
in fondo
dobbiamo mangiare e bere
guadagnarci i soldi per farlo
poi accoppiarci
magari prolificare
sperare nei figli e poi sparire
senza illudersi di cambiare
qualcosa o qualcuno,
ma non è il mio caso,
io mi arrampico nella vita
appendendomi alle parole
cercando di riempirne il vuoto
per riempire il mio,
in precario equilibrio sulla follia
vivo in ciò che esprimo.



Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.