lunedì 17 agosto 2015

470 - INNANZITUTTO

Agosto puzza
puzza di morte
puzza di fine
percepisco la scritta game over
nell'alba di ogni nuovo giorno uguale.

Tra garruli rumori di vacanze  raccontate,
tentativi di eludere l'insopportabile quotidianità
di ogni vita cogliona,
mentre le giornate muoiono sempre prima
le speranze che illudevano sono sepolte
e guardo le facce da cazzo abbronzate
in quella schifosa melassa di obbedienza
nel riconoscersi attraverso i segni dell'adeguamento
agli ordini imposti
vacanze, abbronzature, mode, auto, moto, eccetera
esibizioni per sentirsi qualcuno
solamente tramite i consumi a cui si obbedisce
e vorrebbero un premio per essersi adeguati agli ordini
anche da me
anche solo uno sguardo di approvazione o di invidia
ma sbattono contro la parete rocciosa del mio disprezzo
che urla:
"Non vi cago!"

Non è per cattiveria o ideologia
ma è  proprio che non me ne frega una sega di certa gente
la evito
così come evito di pestare una merda di cane
magari anche dietro certi atteggiamenti c'è del buono
ma finché faranno i deficienti saranno merde umane,
innanzitutto.




Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.