mercoledì 15 luglio 2015

458 - LE FERIE NEI CAMPI DI CONCENTRAMENTO

Tristi estati filoamericane
di uomini di latta
in fila per partire
verso avventurosi viaggi negli autogrill.

Patetici fermacarte umani
si sentono liberi
si atteggiano a rivoltosi
si devono divertire
obbligatoriamente
durante le brevi vacanze organizzate
ore d'aria
con cibi naturali biologici
avvolti con plastica tossica
con cibi radioattivi corrosivi
confezionati ecologicamente
evidentemente
qualcuno si diverte molto
a prendere per il culo
gli schiavi agonizzanti
mentre applaudono entusiasti
implorando un qualsiasi bis
che consenta di illudersi
ancora un altro po'
di non essere quel che si è.

Le parole pietre tombali
con le constatazioni rassegnate
del tanto funzionano così le cose
sono esilaranti
per chi si gode lo spettacolo
e i profitti
delle vite agonizzanti.

Buone vacanze.

Per fortuna non ci sono mai quando vi divertite.


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.