lunedì 15 settembre 2014

371 - fiori strani

Avanzavo
sottosopra
oltre le rette vie
verso le tue colline
mentre strani fiori
spuntavano nelle tue braccia
i ricordi bruciavano brevemente
come le nostre infinite sigarette
lasciavano l'amaro in bocca
dietro di te
avevo visto un altro me
che guardava altrove
quando si voltò
aveva perso gli occhi
al loro posto degli specchi
mi fecero vedere
come morivano i nostri sogni
te lo urlai
ma non c'eri più
era rimasto solo il tuo corpo
sospeso
tra quello che eravamo
e quello che non siamo
mai diventati.

immagine di http://cristinarizziguelfi.wix.com/cerebrum-dyslexic3


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.