martedì 4 marzo 2014

330 - ieri, oggi e domani

Oggi ti ho pensata, gli attimi assieme, orgasmi dispersi tra le dune di sabbia, caduti nel mare, assorbiti dal sole.
Vado a letto e qualcosa mi cade dalle palpebre mentre chiudo gli occhi per addormentarmi.
E' un album di foto scattate che cadendo si frantuma diventando polvere, spargendosi sul pavimento, finendo sotto il letto, disperdendosi nell'aria.
Un giorno qualcosa di quella polvere dispersa incontrerà qualcosa della polvere che hai perso tu mentre mi pensavi.
Nei momenti che ci siamo persi resteremo, resisteremo, sopravviveremo.
Abbiamo avuto forse un'esistenza, ma siamo esistiti solo nei forse.
I pezzi di tempo che vogliamo trattenere stringendoli nelle mani sono quelli che più ci sfuggono tra le dita.
Ci restano i domani mattina e le ineluttabili bollette da pagare.



Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.