lunedì 25 aprile 2016

541 - TUTTO IL TUO AMORE

A me tutto il tuo amore
ricorda il patibolo,
una condanna a morte,
la camera delle torture.

I tuoi baci assomigliano
alla ruota dell'auto bucata,
agli spaghetti troppo cotti e freddi,
al geometra antipatico del piano di sopra,
alle scorregge silenziose nell'ascensore.

La tua vagina conservata con cura
va a prometterla in premio
a qualcuno disposto a farsi ammaestrare
obbediente alle convenzioni
disponibile ad assecondarti
nelle recite sociali.

Io cerco donne
che non vogliono impadronirsi di me
che non vogliono m'impadronisca di loro
libere dalle convenzioni
vere
come la passione che può nascere.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.