sabato 14 maggio 2016

548 - IN ALTRE DIMENSIONI

Appassionati di poesia vengono a criticare chi scrive del proprio malessere e poi guardando sul loro profilo si notano cocktail, cene con gli amici tirati da festa, denti sbiancati in sorrisi di circostanza, macchinoni d'ordinanza, ascelle depilate col laser, vacanze abbronzate da raccontare.
Oltre a far parte dei figli di troia che fanno vomitare solo a vederli, vengono anche a rompere le palle se uno si sfoga, scrivendo quello che pensa e sente.
No, dico: cercatevi una poesia imbalsamata che vi dia la forza di essere ogni giorno più stronzi, grazie alle belle frasi da cioccolatini, vivete, guardatevi le serie tv che preferite e se avete dei momenti di dubbio datevi fuoco.
Ma non rompete il cazzo a chi nemmeno potete capire, cosa ha passato o cosa prova ancora dentro.
Viviamo in dimensioni differenti.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.