lunedì 12 novembre 2012

232 - Lontananze


In lontananza le luci del paese
con gente che vive la quotidianità
io sono rimasto fuori
dal gruppo, dalla mandria,
dalla vita, dalla morte, dalla merda
non riesco a cantare in coro
sono
bandito, fallito, astratto, distratto
ma vedo tutto
e non mi piacciono le luci della festa
il mangiare che esce dagli occhi
gli sguardi falsi con aliti da fogna.
Non sono omologato
al virus del pianeta.


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.