giovedì 26 luglio 2012

191 - Sono una lesbica

Sono lesbica, non ci crede nessuno perché ho il pene, sei una lesbica del cazzo se hai il cazzo pensa l'uomo medio, ma io faccio un discorso più complesso e non mi aspetto certo che mi capisca l'uomo medio che ragiona col copia-incolla, all'uomo medio dedico il dito medio.
Non ho come principale scopo penetrare una, ma mi piace leccarla, baciarla, farla star bene, tanto che mi scordo del pene con le sue esigenze penetrative, vado d'accordo con le lesbiche tranne che con quelle che imitano gli uomini, imitandone per giunta gli aspetti peggiori, una caricatura di uomo non la sopporto in quanto non sopporto l'originale, ma con quelle che conservano la loro femminilità e non sono complessate ho in genere molto feeling, anche solo a parlarci, mi dicono spesso che non hanno mai trovato un uomo come me, hanno desiderio di una maggior dolcezza e sensibilità nei rapporti sessuali che l'uomo in genere non ha, io sì, le capisco, e riesco a visualizzare le cose nella loro ottica, sono sensibile e sensitivo, accarezzo bacio lecco a lungo, e funziona, un paio mi hanno detto che hanno raggiunto l'orgasmo per la prima volta con me, penso che esagerino per compiacermi, ma poi ci credo perché dopo decenni mi cercano ancora, si ricordano, invece io dopo pochi mesi che non li sento mi scordo di tutti, tranne rarissime eccezioni.
Però le menose con le loro spappolapalle menate non le sopporto, non me ne frega nulla delle loro menate, per cui non dura.
Comunque alla fine poi faccio col mio buon vecchio pisello quello che devo fare, probabilmente sarei un maschio più sensibile del solito, ma non ho la mentalità del maschio, sono veramente una lesbica, se mi inserisco in un gruppo di lesbiche a fare discorsi seri sono una di loro, e anche ascoltata e apprezzata.
Quindi dovrei andare ad operarmi e diventare donna per essere una vera lesbica riconosciuta da tutti come tale, ma qual è il sogno di una lesbica del tipo che sarei io a quel punto? Avere il pene, dovrei riandare a operarmi e farmi rimettere un pene, magari il mio se ce l'hanno ancora e non l'hanno gettato nella spazzatura,  perciò invece di fare quel via vai del cazzo tanto vale che mi tenga il mio dicendo che sono una lesbica e chi non mi vuole credere che vada affanculo, non merita il mio prezioso amore.
Sono anche favorevole alle relazioni aperte, trovo assurde e innaturali le relazioni chiuse, ma questo non vuol dire che non ami, amo sopra ogni cosa chi mi sta accanto ricambiando e solo dopo c'è il sesso che è una cosa separata dall'amore
Si dà troppa importanza al sesso a causa del cattolico lavaggio del cervello che viene fatto, lo si vede a fini riproduttivi e quindi diventa una cosa seria da fare solo con la persona che ami, incredibilmente e paradossalmente son d'accordo, ma se non è a fini riproduttivi bensì è un'attività ludica con le dovute precauzioni si può fare con altri.
Sono due cose completamente diverse il sesso per procreare e il sesso per sport, uno devi farlo solo con chi ami e pensandoci, l'altro puoi farlo con chi vuoi e come vuoi senza problemi, basta farlo con un minimo di stile.
Libertà sessuale è libertà di idee.











Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.