venerdì 29 giugno 2012

181 - Estate staticamente



Caldo, ora è caldo caldo caldo.....
poi farà freddo freddo freddo....
senza senso
vita e morte sulla pelle delle palle
l'asfalto canta la nostra agonia
la figa ride e il cazzo fischia
tramonta il sole
su vite a zonzo
distratte da nulli estivi.
Cerchi un senso?
Ilmiocazzosaràiltuomicrofono
urlaci dentro i tuoi pensieri
solo unendo i genitali ci sentiamo sensati
in bilico sul prolasso mentale
cervelli sul manto stradale
io cammino verso un altro me
tu invece analizzi la tua merda
e sopravvivi muovendoti nelle regole
in fin dei conti ti sta bene il tutto
io sono fuori
tu dentro
solo i genitali ci legavano
volando sul nulla, direzioni opposte
tu verso l'interno della merda
io fuori da ogni buco di culo
solo ero solo sarò solo
ma me ne strasbatto il cazzo
di te di tutti e di tutto
da sempre e per sempre
vado a cercare il vento.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.