giovedì 19 giugno 2014

354 - SE NOI NON CI SIAMO

Non me ne importa niente di te,
di lui,
di voi, di essi.

E neanche di me.

Mi sono stancato
dell'esibizionismo
del protagonismo
dell'eroismo
dell'arrivismo
del romanticismo
del qualunquismo
e di ogni recita
nei ruoli disponibili
di questa commedia.

Le parole inutili
sono quelle già sentite
copiate
vengono ripetute
per rimanere nell'ovvio
per non essere rifiutati
per essere accettati
così
non c'è futuro
e neppure passato
c'è solo un prevedibile
presente
assente
mi commiato
senza rimpianti
proseguo
versando un sogno
in un bicchiere
rovesciato
bevendo me stesso
mi ritrovo
perdendo
la mia strada
continuo al di là
di queste tempeste
in nuvole umane
svuotate.



Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.