mercoledì 24 luglio 2013

283 - L'IMPICCATO

Ballava l'impiccato, ballava sotto la pioggia, appeso al lampione nella notte.
Il mattino dopo vedendo una sagoma immobile appesa al lampione molti pensarono a una nuova iniziativa del comune, per festeggiare l'imminente Santo Natale con idee simpatiche e divertenti.
Ma a qualcuno sorse un dubbio e allertò le forze dell'ordine.
Scoprirono che era un extracomunitario, probabilmente vittima di qualche regolamento di conti; non aveva parenti né amici, nessuno avrebbe pagato il funerale.
Non sapevano che fare, dove metterlo.
Il sindaco ebbe l'idea di vestirlo da Babbo Natale e riappenderlo dove l'avevano trovato, in attesa di una soluzione.
Sono passati molti anni e nei giorni ventosi le ossa dello scheletro del penzolante Babbo Natale sbattono contro il lampione.
Però la gente non si lamenta, anzi si è affezionata a quella sagoma e i bambini lo trovano divertente.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.