lunedì 28 maggio 2012

169 - L'era dei culi lindi


Nessuno cagava più da anni per una mutazione genetica indotta a scopo igienico-sanitario.
L' ultimo culo sporco di merda era rimasto quello di Frank Nerkia, di professione boss mafioso, che grazie alla peculiarità del suo culo divenne l' idolo dei giovani di tutto il mondo; le ragazze in delirio glielo volevano baciare o almeno annusare, i ragazzi volevano toccarglielo sperando che le mani si sporcassero di merda; merda che i più scaltri rivendevano a prezzi astronomici ai fan più facoltosi.
Ma un giorno Frank Nerkia si stancò della situazione e con un vecchio mitragliatore AK 47 cominciò a smitragliare tutti i giovani fan che incontrava, però non essendo più da tempo un reato smitragliare il prossimo nessuno poteva dirgli niente.
Alcuni anni dopo riuscirono finalmente a coglierlo in flagrante mentre commetteva un  reato gravissimo: aveva scorreggiato allo stadio.
Venne incarcerato e condannato alla disintegrazione.
Dal giorno della disintegrazione tutti vissero con una struggente nostalgia della merda e dei giovani.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.