lunedì 18 agosto 2014

362- il lavoro è sacro

Spingere il corpo inoltre
gli orizzonti dagli autobus di linea
sanno di gabbia allo zoo
lavorosoldi
fa soffocare lavorare
ma devi farlo o muori
e muori comunque
dovunque
un po' alla volta
aggrappato alla cartolina
col paesaggio tropicale attaccato al muro
con la mente appesa lì
si sorride falsamente
ai clienti
in un estraneo corpo di burattino
si sopravvive
solo nella propria fantasia.
Finite le ore in cui ci si affitta
si cerca di essere trasgressivi
almeno nell'ora di libertà
gentilmente concessa dalla direzione del carcere.
Detto questo, a me fa cagare il tutto.




Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.