lunedì 28 novembre 2011

117 - VENTI CONTRARI

Venti e bufere
di minuti, giorni, anni
spazzano le strade
spezzano le vite
io mi chiudo nel giubbotto
continuo a camminare
nell'immenso luna park
deserto, abbandonato
buste di plastica ballano nel vento
danze macabre e irridenti
giostre osservano, mute e minacciose
vento che comincia a tagliarmi la faccia
sangue che cola
proseguo, le forze mi stanno abbandonando
continuo, ogni passo è uno sforzo
tagli sul corpo, pezzi di carne si staccano
volano via, non resta molto di me
solo la forza di volontà
lotto per un altro passo
sapendo di non arrivare mai
sapendo che è l'unica cosa da fare
per dire ho vissuto
controvento
contro tutti
contro tutto
controtempo
sempre un altro passo
prima della fine.                                                                                                                  






Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.