mercoledì 17 agosto 2011

89 - VELLUTO

asfalto ghiacciato, gelo, 20 gradi sottozero
o
asfalto rovente, caldo soffocante, 40 gradi all'ombra
persi tra grattacieli e automobili
tra milioni di persone impossibile trovare se stessi
arte, artistico, velluto sotterraneo
con ventisei dollari nella mano
cercando la polvere dei sogni infranti
tra suoni elettrici e voci
l'avviso dell'utopia svanita
ad anni luce di distanza
è spedito il disagio
capisco
suoni scintille sull'acciaio di New York
un'unica scintilla mi è arrivata
e sopravvive in me
tra l'oscurità di questi tempi
unica stella del mio nero cielo
a cui sfinito mi aggrappo.




Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.