martedì 19 marzo 2013

259 - tempesta


Mi sono accorto che sto bene
solo
quando cammino davanti al mare in tempesta
pioggia e vento freddo
fanno dimenticare le ferite
i pensieri volano via
l'acqua inonda la spiaggia
cambia il paesaggio
tutto sembra distruggersi
cancellandosi
per rinascere a nuova vita.
Nessuno all'orizzonte
e assurdi oggetti sulla riva:
una ciabatta da piscina,
una siringa piena di sabbia,
un secchio rosso di plastica rotto,
io.


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.